6 consigli per migliorare la qualità dei tuoi annunci Facebook

L’articolo di oggi vuole approfondire una tematica importante per chi come te fa pubblicità su Facebook, la qualità delle tue Facebook ads. Fino a Marzo 2019 la qualità delle ads veniva valutata in base al punteggio di pertinenza un indicatore numerico che oscillava tra il numero 1 e 10.

L’intento di questo indicatore era di valutare la pertinenza dei contenuti degli inserzionisti con il suo pubblico di destinazione. Più alto era il punteggio, più era probabile che Facebook mostrasse il tuo annuncio nei feed degli utenti.

In quanto veniva valuto d’interesse ed utile per i due soggetti gli inserzionisti ed i clienti. Nonostante questo indicatore possa sembrare importante per chi faceva Ads su Facebook non si è mai ben capito la rilevanza di questo indicatore.

Le tre nuove metriche di qualità di Facebook

Perché parliamo al passato? 

Perché dal Marzo 2019 sono state introdotte tre nuove metriche, il che fa pensare siano importanti e rilevanti per chi fa pubblicità su Facebook

  • Valutazione della qualitàla qualità percepita da Facebook della tua Ads rispetto alle Ads in competizione per lo stesso pubblico.
  • Valutazione del tasso di coinvolgimentoil tasso di coinvolgimento previsto per la tua inserzione rispetto alle inserzioni in competizione per lo stesso pubblico.
  • Valutazione del tasso di conversione: il tasso di conversione previsto per la tua inserzione rispetto alle inserzioni con lo stesso obiettivo di ottimizzazione in competizione per lo stesso pubblico.

Naturalmente come ci tiene a specificare Facebook si tratta di stime “ovvero sono fornite da dati statistici indicativi per i risultati, difficili da quantificare con precisione. Possono evolversi man mano che vengono raccolti altri dati”. Insomma hanno una loro formula che vogliono lasciare segreta!

Nota: Per garantirne la precisione, la diagnostica relativa alla pertinenza delle inserzioni questi valori non sono disponibili per le inserzioni con meno di 500 impression.

I valori possibili per questi tre indicatori sono:

  • Sopra la media
  • Media (rappresenta il percentile dal 35° al 55°)
  • Sotto la media (35% delle inserzioni meno pertinenti)
  • Sotto la media (20% delle inserzioni meno pertinenti)
  • Sotto la media (10% delle inserzioni meno pertinenti)

Ad esempio, una valutazione della qualità della tua Facebook Ads sotto la media 20% delle inserzioni meno pertinenti significa, che la qualità percepita da Facebook della tua inserzione rientra nel 20% delle inserzioni meno pertinenti in competizione per lo stesso pubblico. Ovvero almeno l’80% delle inserzioni in competizione per lo stesso pubblico è stato percepito come di più alta qualità rispetto al tuo. Per dirlo in un altra maniera ancora, l’80% delle Ads dirette al tuo pubblico target convertono meglio della tua!

Di seguito trovi un esempio di una delle nostre ultime campagne e le relative valutazioni di Facebook

Vediamo ora come puoi migliorare la qualità dei tuoi annunci con l’aiuto di queste valutazioni. Naturalmente trattandosi di stime non siamo in grado di sapere nel dettaglio tutti i fattori che influenzano questi valori, ma cercheremo attraverso un esempio di darti un aiuto in quelle, che per esperienza, sono le migliori pratiche di ottimizzazione.

1) Contenuti di Qualità

Facebook è sempre alla ricerca della migliore esperienza per il pubblico. Ciò significa che se il tuo annuncio è di bassa qualità, probabilmente lo mostrerà a un minor numero di persone. Inoltre le inserzioni più pertinenti costano meno e ottengono risultati migliori, il che genera esperienze migliori sia per le persone sia per la tua attività .

Ecco alcuni suggerimenti per migliorare la qualità dei tuoi contenuti:

  • Usa immagini di alta qualità. Non usare immagini a bassa risoluzione, o sfocate, evita se possibile foto stock ma usa contenuti propri ed esclusivi
  • Usa un copy diretto
  • Limita il testo nelle immagini. Usa lo strumento Verifica testo immagine di Facebook per assicurarti che l’immagine superi il test. Qui trovi il link.
  • Ottimizza per dispositivi mobili. L’70% delle persone che usa Facebook lo fa attraverso un cellulare.

Vediamo un esempio pratico, qui sopra trovi un esempio dell’inserzione che abbiamo creato per un nostro cliente. Puoi notare come nonostante la qualità generale dell’inserzione sia sotto la media, il tasso di conversione sia sopra la media e il tasso di coinvolgimento sia nella media. Questo ci porta a pensare che il pubblico target ed il prodotto siano corretti (in quanto ci sono tassi conversioni superiori alla media) quello su cui bisogna intervenire è sicuramente il copy e la creatività (immagine o video). Questo dovrebbe aumentare la qualità della Ads e far diminuire il costo per risultato.

Quale dei due cambiare? 

Quello che abbiamo fatto noi per il nostro cliente è stato quello di cambiare per prima cosa la creatività e confrontare i risultati e, in secondo luogo cambiare il copy e ricontrollare i risultati dei cambiamenti. Naturalmente tu puoi fare all’inverso l’importante e avere chiaro in mente cosa porta a migliori risultati. 

Per aiutarti a capire maggiormente questi indicatori ti faccio un altro esempio. Considera un inserzione con un Tasso di Coinvolgimento Sopra la media ed un tasso di conversione sotto la Media. In questo caso dovresti aver capito che la nostra inserzione ha un ottimo copy e creatività, ma il problema è la pagina di destinazione in quanto sembra non convertire. Il problema potrebbe essere legato ad un problema nella pagina, alla coerenza della pagina(vedi punto 6) o semplicemente si tratta di un offerta poco interessante per le persone, c’è bisogno quindi di rivederla o riformularla. 

Speriamo che con questo ulteriore chiarimento ti sia più chiaro come leggere questi indicatori.

 

2) Pubblico target

Se ci segui da un po saprai che siamo ossessionati col definire il pubblico target corretto. Questo perché equivale a quasi più del 50% del successo della tua Ads. Controlla e testa in maniera maniacale il tuo pubblico target. Se non sai bene come fare scopri il nostro potente ed economico E-book “il pubblico target perfetto per le tue Ads”.

3) Interagisci con il tuo pubblico

Le interazioni positive (like,commenti,condivisioni, click, ecc…) sono un fattore chiave per ottenere un Ads di alta qualità. Crea Facebook Ads che abbiano un chiaro invito all’azione in modo che il pubblico sappia cosa fare e tu possa ottenere dei benefici. Se pertinente, fai una domanda alla quale possano rispondere con un mi piace o un commento.

4) Frequenza annunci

È consigliabile evitare di mostrare agli utenti lo stesso annuncio troppe volte (massimo 4 volte). Gli utenti potrebbero addirittura bloccare o nascondere il tuo annuncio e questo potrebbe influire negativamente sul rendimento del tuo annuncio.

Ci sono un paio di modi per ridurre la frequenza degli annunci:

  • Prima di tutto, pianifica di far ruotare i tuoi annunci 
  • Aggiorna regolarmente i contenuti
  • Creare un pubblico personalizzato con un set di parametri per escludere quelli che hanno già effettuato la conversione.
  • Limita manualmente la frequenza delle tue ads 

 

5) Ottimizza al massimo

Uno dei modi migliori per migliorare la qualità nel lungo termine è l’A/B test ad esempio, se non sai di cosa si tratta qui trovi maggiori indicazioni. Questi test forniranno un quadro generale su quale sia il contenuto dell’annuncio più pertinente e di successo con i tuoi clienti.

Prova ad esempio a pubblicare due campagne con creatività diverse. Oppure prova campagne separate con la stessa creatività e copy, ma rivolte a un pubblico diverso. Le informazioni che ottieni da questi test possono aiutarti a creare le tue campagne future e mantenere una qualità alta delle inserzioni. Nel nostro esempio avrai notato che una inserzione aveva un costo inferiore rispetto all’altra questo era dato ad esempio, da un A/B test sul pubblico target. Il che ci ha permesso di scoprire il miglior target per le nostre Ads.

6) Coerenza

La coerenza ridurrà l’attrito e aiuterà gli utenti a completare l’azione desiderata. Se qualcuno fa clic sui tuoi annunci, è perché a loro piace l’immagine, il tuo messaggio e ciò che stai offrendo.

Dopo aver fatto clic, dovrebbero finire su una pagina di destinazione che rafforza ciò che hanno visto nell’annuncio. Usa le stesse immagini e la stessa dicitura, vai più in profondità descrivendo il tuo prodotto e perché dovrebbero comprarlo.

Le persone decidono se gli piace un sito web in pochi secondi. Se non li agganci immediatamente, li perdi. Immagina cosa succederebbe se, dopo aver fatto clic su un annuncio per vacanze alle Maldive, ti ritrovassi su una pagina per vacanze sul Lago di Como (senza nulla da togliere al lago di Como)!

Conclusioni

Ci sono tanti fattori che determinano la creazione di campagne Facebook di qualità e ad alto rendimento. Il targeting, il copy, l’offerta e tanto altro, questi 6 consigli sono solo alcuni degli esempi più efficaci per progettare annunci di qualità per Facebook che abbiamo appreso nella nostra esperienza.

Ricordati di tenere a mente il tuo pubblico e gli obiettivi specifici quando progetti i tuoi annunci di Facebook, ma sopratutto di testare accuratamente tutte le diverse strategie per vedere a cosa è più reattivo il tuo pubblico e creare Facebook Ads di qualità.